La Fondazione Matteucci per l’Arte Moderna, nata per volontà di Giuliano Matteucci, si è affermata come una delle più accreditate istituzioni per lo studio dell’arte dell’Otto-Novecento, divenendo punto di riferimento in materia di gestione e cultura museale, grazie anche al prestigioso Comitato Scientifico che ad essa sovrintende: Cristina Acidini, Fernando Mazzocca, Antonio Paolucci, Carlo Sisi.

La Fondazione esplica le proprie competenze, essenzialmente, nell’ideazione e la realizzazione di mostre incentrate sull’arte italiana del XIX e XX secolo, affiancate da cicli di conferenze, convegni e seminari. Al centro di ogni progetto è la figura del collezionista indagata nella declinazione di conoscitore, custode del patrimonio artistico, divulgatore del gusto. Vengono così approfondite le tendenze artistiche dall’Unità al primo conflitto mondiale.

Una linea evidente sin dalla mostra inaugurale: Da Fattori a Casorati. Capolavori della collezione Ojetti (2010), confermata dal nutrito calendario di eventi susseguitisi, tra cui Genio dei Macchiaioli: Mario Borgiotti occhio conoscitore anima di collezionista (2011), Borrani al di là della Macchia: opere celebre e riscoperte (2012), I Macchiaioli per l’Orangerie. Opere in anteprima (2013), Prima e dopo la Secessione Romana. Arte in Italia 1900-1935 (2013), Moses Levy Luce Marina. una vicenda dell’arte italiana 1915-1935 (2014), Silvestro Lega. Storia di un’anima. Scoperte e rivelazioni (2015).

Nella realizzazione di ogni progetto espositivo si conferma determinante il supporto scientifico dell’Istituto Matteucci con i ricchi archivi informatici.

LA SEDE

Il Centro Matteucci occupa gli spazi di un elegante villino liberty a Viareggio, situato all’angola tra via D’Annunzio e viale Buonarroti, a due passi dai Viali a mare e da Piazza Mazzini.

L’edificio è stato realizzato nel 1915 dal capomastro Serafino Ramacciotti per conto della famiglia Gori.
La costruzione, come molte altre edificate nella stessa area, è basata su un impianto di natura ottocentesca.
La parte superiore della facciata è impreziosita da una serie di decorazioni in ceramica con disegni della bottega di Galileo Chini.

ORGANIGRAMMA


Centro Matteucci per l’Arte Moderna
Fondazione

Consiglio di Amministrazione

Alvise di Canossa
Presidente

Elisabetta Palminteri Matteucci
Vicepresidente

Cristina Bedini
Andrea Fazzini
Anna Maria Matteucci
Giuliano Matteucci
Francesco Palminteri

Giuliano Matteucci
Direttore

Comitato Scientifico
Cristina Acidini
Fernando Mazzocca
Antonio Paolucci
Carlo Sisi

Revisore dei conti
Giovanni De Luca

Conservatore archivi
Roberto Viale

Editoria
Francesca Panconi